L’sms con attivazione abbonamento dal 3202071016 è una truffa? Ecco come disattivare questi servizi

sms 3202071016
sms 3202071016

Stanno nuovamente circolando in modo decisamente preoccupante gli ormai famosissimi SMS dal numero 3202071016 in cui viene comunicata l’attivazione di un abbonamento (si tratta perlopiù di giochi o suonerie personalizzate con riferimento a “MobiNews” o “TeleMobi”) in cambio di oltre 5 euro a settimana.

Queste segnalazioni circolano ormai sulla rete da diversi anni e gli utenti che ne fanno le spese sono ancora tanti. In molti, tra l’altro, si chiedono come sia possibile attivare abbonamenti così costosi e ricevere il famigerato SMS di conferma dal 3202071016, senza aver sottoscritto nulla.

In realtà questi servizi vengono attivati nella maggior parte dei casi tramite pubblicità particolarmente aggressive e scorrette presenti sul web. In passato, tra l’altro, anche quelli che sembravano dei semplici sondaggi su Facebook nascondevano la truffa. Sì, perché questa vicenda può essere chiamata proprio col nome che merita: truffa.

Il primo errore da evitare è bollare come “bufala” o semplici messaggi ingannevoli gli SMS che arrivano dal 3202071016. Nulla di tutto ciò, gli addebiti indicati sono reali e persino istantanei, basterà controllare il proprio credito per verificarlo. Questi addebiti, inoltre, andranno avanti senza sosta tutte le settimane, rendendo poi quasi impossibile un rimborso della somma totale (di solito vengono restituiti solo i primi 5 euro, o al limite una piccola percentuale sul totale).

A questo punto è lecito pensare a come prevenire questo tipo di situazione, fermo restando che sull’uso di queste pratiche telematiche si spera possa intervenire al più presto. Sono e saranno ancora tantissimi i consumatori truffati e che, per rassegnazione, per pigrizia o per mancanza di informazioni, non riusciranno a recuperare i soldi perduti.

Negli SMS dal 3202071016 è specificato il metodo per disattivare l’abbonamento che, lo ricordiamo, il più delle volte è su base settimanale e che costa almeno 5 euro. Di solito la procedura indicata è quella di rispondere al messaggio scrivendo solo STOP, ma è meglio effettuare anche un secondo passaggio.

Ci riferiamo ad una chiamata all’Assistenza Clienti del vostro gestore telefonico. Sarà indispensabile poter parlare con un operatore in carne ed ossa e richiedere in modo esplicito il “barring” (dovete proprio richiedere quest’operazione). Allo stesso tempo, ovviamente, si potrà richiedere anche il rimborso del credito perso.

E’ così, e soltanto così, che verranno in automatico disattivato tutti i servizi simili a quelli descritti dagli SMS dal 3202071016, anche se per esserne certi si dovrà ricevere un messaggio di conferma sulla cancellazione e sul blocco in automatico degli abbonamenti indesiderati.

Chi di voi ha già effettuato questa procedura? Ha funzionato? Siete riusciti a recuperare il vostro credito? Commentate anche sul nostro Gruppo Facebook, il cui link è segnalato in basso.

Clicca qui ed entra nel nostro gruppo chiuso su Facebook: resta aggiornato su bufale, chiamate indesiderate, truffe...