Riccardo Capriccioli ha la leucemia e serve sangue: chiamare il 3282694447 o bufala?

Riccardo Capriccioli
Riccardo Capriccioli

Sta girando moltissimo in queste ore la catena riguardante un certo Riccardo Capriccioli, bambino che sarebbe colpito da leucemia e per il quale servirebbe con grande urgenza la donazione di sangue. In particolare, moltissimi utenti oggi 13 maggio stanno alimentando la catena Facebook ricondividendo il post, ovviamente in buona fede nel tentativo di dare un contributo chiamato il 3282694447. In questo modo, infatti, ci si metterebbe in contatto con chi di dovere per procedere nel miglior modo possibile.

La realtà dei fatti è diversa perché davanti agli occhi abbiamo una bufala, come è stato annunciato poco fa dai colleghi di maeveroche.it. Secondo le informazioni che sono state raccolte, infatti, al momento non esiste alcuna emergenza che dovrebbe indurre gli utenti ad effettuare una donazione di sangue a causa della leucemia che secondo i social crebbe colpito Riccardo Capriccioli. Si tratta infatti di una storia vecchissima, nell’ambito di una catena che puntualmente viene riproposta creando inutile disinformazione.

La cosa migliore, dunque, è non bombardare di chiamate e messaggi il 3282694447, perché ad oggi non ci risulta essere alcuna emergenza relativa a Riccardo Capriccioli ed al relativo caso di leucemia che richiederebbe con la massima urgenza la donazione di sangue. Cosa fare in questi casi? Il compito di ognuno di noi è quello di commentare questi post, in modo che chi li condivide possa essere consapevole di aver alimentato una bufala, con la speranza che gli stessi post possano essere rimossi per evitare casi spiacevoli.

Staremo a vedere quando Facebook riuscirà a limitare questo fenomeno, affinché catene come quella relativa a Riccardo Capriccioli, con la richiesta di sangue da donare per la leucemia chiamando il 3282694447. Sarebbe infatti opportuno un controllo più rigido, anche per la privacy dell’eventuale titolare dell’utenza telefonica associata al numero riportato questa sera. Fate dunque attenzione nel caso in cui doveste imbattervi nel messaggio.

Clicca qui ed entra nel nostro gruppo chiuso su Facebook: resta aggiornato su bufale, chiamate indesiderate, truffe...