Donne ASL armate girano per appartamenti per misurare polveri sottili? Torna la vecchia bufala…

asl bufala donne armate polveri sottili

E’ ormai triste consuetudine avere a che fare con vecchie bufale, alcune anche di cattivo gusto come questa delle donne ASL armate che girano per case, riproposte con cadenza periodica con l’aggiunta di nuovi particolari. Insomma, se almeno fino a qualche mese fa ci ritrovavamo a commentare almeno fake news “originali”, comincia a scomparire anche l’effetto inventiva. Incommentabili.

In ogni caso andiamo a smontare subito questa bufala, che al solito sta creando allarmismo sia su Facebook che su Whatsapp.

Cominciamo col dire che fu nello scorso ottobre, in Toscana, che cominciò a girare la bufala di due donne con tesserino ASL, armate e pericolose che cercavano di entrare in casa con la scusa di dover misurare il livello di polveri sottili. Di denunce nemmeno l’ombra. Insomma, una bufala a tutti gli effetti, ideata solo per creare panico tra le persone.

A inizio 2018 l’ulteriore conferma: la bufala è stata ripresa su Whatsapp, con l’aggiunta di un tesserino di un’operatrice ASL di Brescia. Anche in quel caso nulla di vero (basti pensare solo all’assoluta assenza di notizie di cronaca su quotidiani locali o anche di eventuali comunicazioni da parte delle istituzioni e delle forze dell’ordine), con l’aggravante di un’evidente violazione della privacy (ammesso che il tesserino sia a sua volta vero).

Arriviamo così ai giorni nostri: da qualche ora circola con intensità, sia su Facebook che su Whatsapp, la bufala delle donne ASL armate che cercano di entrare in casa parlando di misurare le polveri sottili presenti nell’ambiente. Il tesserino riporta ora un nuovo nominativo che per ovvi motivi cancelliamo. Resta però il particolare dell’ASL di Brescia, il che lascia pensare che anche il presunto documento di riconoscimento sia un falso, magari “photoshoppato”.

Resta il fatto che anche stavolta non ci sono riferimenti di notizie di questo genere in nessuna parte d’Italia. E’ una BUFALA, della peggior specie.